8-10 maggio 2015 week end col Padrone (3. parte)

Molte cose sono successe e lo stato d’animo che avevo nei confronti di questo week end insieme era una misto tra eccitazione, intrigo e timore di me stessa di rovinare di nuovo tutto e rischiare di perderLa Padrone.

Ho preparato la borsa secondo le Sue indicazioni, facendo molta più attenzione del dovuto che tutto fosse di Suo gradimento e soprattutto come da Lei richiesto Padrone.

Durante il viaggio in macchina mi sentivo tesa ed ho cercato di parlare il meno possibile per evitare di combinare qualche casino in quanto quando sono emozionata, più facilmente mi espongo al rischio di fare qualche errore e deluderLa Padrone.

Assolutamente durante questo week end la parola d’ordine è non deluderLa e non combinare cavolate, sarei persa senza di Lei e così facendo il rischio di perderLa è molto alto Padrone.

Pranziamo insieme al bar dal paese e facciamo un giro prima di arrivare al hotel che abbiamo scelto per il nostro week end insieme Padrone.

Anche durante il pranzo non smetto mai di guardarLa Padrone, spesso mi accade soprattutto quando passa diverso tempo che non ci vediamo che mi voglio nutrire anche solo del Suo sorriso, del Suo sguardo Padrone.

Arriviamo prendiamo possesso della stanza, arrivati in camera mi ordinate di disfare le valigie e mentre mi accingo a farlo cominciate a giocare con le Sue proprietà cioè seni e capezzoli, Le piace molto strizzarli e torturarli, spesso anche morderLi, si nota sul Suo volto un sorriso soddisfatto Padrone. Quando sul Suo viso appare quel sorriso soddisfatto ne sono sempre molto felice Padrone.

Dopodiché iniziate a giocare con la Sua cagnolina mi fate sistemare in piedi davanti a Lei, stimolate seni e capezzoli, per saggiare il mio desiderio infilate le dita nelle Sue proprietà cioè all’interno della patata ormai già fradicia grazie alle Sue stimolazioni Padrone.

Mi ordinate di mettermi in ginocchio e Lei in piedi davanti a me iniziate a giocare col Suo cazzo che infilate nella mia bocca e mi scopate profondamente, su e giù mentre la mia patata diventa sempre più fradicia di umori Padrone.

Quando ormai capite che sono pronta per scoppiare perché le Sue stimolazioni hanno reso la patata e la mia testa piena di voglia e desiderio che non riesco più a trattenere verso di Lei mi ordinate di mettermi a pancia in su strizzandomi le tette mentre Lei continua a stimolarmi vengo profondamente di un orgasmo intenso che ne segue un altro ancora più intenso di liberazione dalla voglia che avevo di Lei Padrone.

Ad ogni sessione ovviamente arrivo con qualche punizione da scontare per il mio pessimo comportamento in questo caso mi spettava 30 schiaffi sulla patata che arrivano copiosamente dalle Sue possenti mani che rimbombano nella stanza ad ogni colpo, oltre ad udire un bel rumore, sento la mia patata scaldarsi, bruciare profusamente all’ esterno e ribollire nel suo interno Padrone.

Dopo mi ritrovo a 4 zampe sul letto con Lei che da dietro schiocca i Suoi colpi, uno dopo l’altro che vengono contati e ringraziati come una Schiava deve fare, ringraziare il Padrone per la lezione che gli impartisce per il suo pessimo comportamento Padrone.

Ad ogni punizione se ben eseguita segue un premio a dipendenza se Lei lo ritiene opportuno oppure no Padrone. Dopo avermi fatto capire come ci si deve comportare, mi fa sperimentare qualcosa di nuovo, è posizionato sopra di me la Sua posizione preferita Padrone, iniziate a giocare con il Suo cazzo e la patata, è sempre una sensazione Stupenda ed un Onore quando il Suo cazzo entra dentro la figa e la riempie di Lei Padrone, ma questa volta è stata resa ancora più intensa dal fatto che mentre mi scopavate avete messo una mano al mio collo e mentre stavo per Venire lo avete stretto quasi facendomi mancare il fiato, ma dopo il primo momento di perplessità che ha albergato la mia testolina non ho avuto alcuna paura che Lei potesse farmi del male però per contro mi ha regalato un orgasmo,un urlo liberatorio che non ho mai provato in vita mia Padrone.

E’ stata veramente una situazione molto intensa in quel momento anima e corpo erano profondamente nelle Sue mani Padrone.

Grazie infinite per ciò che avete voluto sperimentare con me e mi avete concesso l’Onore di provare Padrone.

Il pomeriggio è solamente appena iniziato, mi aspettano molte altre cose intense prima di andare a cenare, ora tocca al cane, mi fate sistemare seduta sul bordo del letto mi distribuite tra una safe e l’altra 25 colpi di cane alle tette, colpi intensi che lasciano oltre che tracce sulla mia pelle, una sensazione di bruciore intenso che vengono assorbite tra una safe e l’altra in quanto il mio corpo essendo stato a digiuno assorbisce più lentamente Padrone. Dopo il cane ovviamente arriva l’oggetto più temuto da me, il famoso filo elettrico che sembra cosi carino da vedere azzurro ma malgrado la sua consistenza cosi sottile regala dei segni e dei bruciori talmente intensi che sono difficili da descrivere, ma paradossalmente ad ogni colpo la figa che Le appartiene emette un fremito o un sussulto e di conseguenza si bagna di umori Padrone.

Quando il mio corpo era ormai segnato dal cane, dal filo elettrico Lei desidera darLe il Suo tocco di Appartenenza, mi fate sistemare di nuovo con Lei sopra di me e strizzandomi le tette vengo di nuovo e Lei disegna il corpo che Le appartiene con la Sua sborra schizzata profusamente sulle tette che Le appartengono Padrone.

Adoro questi momenti in cui il mio corpo diventa la tela dei Suoi disegni Padrone, anche quando mi fate girare a pancia in giù ed affondate la Sua dentatura sul mio culo e lasciate la Sua impronta su di me per molti giorni Padrone.

Ci prepariamo dopo questi intensi momenti di sano e divertente dovere e piacere per la cena insieme Padrone.

Dopo cena appena arrivati in stanza accendete la musica classica che tanto amate ed affondate 16 colpi di cane al culo, il primo è in assoluto il piû intenso perché mi avete colto di sorpresa, non mi aspettavo che in quel momento sareste arrivati dietro di me armato di cane e affondavate il Suo colpo sulle carni che Le appartengono Padrone.

Ma come si Suol dire una schiava dev’essere sempre pronta per il Padrone J

Il giorno seguente dopo una prima colazione e dei momenti di intimità che sono nostri, che regalano anch’essi momenti molto profusi di emozioni e di legame che c’è tra di noi Padrone.

Mi ordinate di mettermi a pancia in giù, applicate la ball gag, legate le gambe con la sbarra in modo che non abbia molto agio al movimento ed iniziate a colpire il culo con colpi di una certa durezza, ed ho l’ordine che se qualora qualcosa arriva al massimo della sopportazione la safe è piedi uniti alzati, in quel momento Lei si ferma un attimo e mi fa riprendere fiato e poi ricontinua con i colpi decisi Padrone.

In diverse occasioni mi è capitato di alzare i piedi uniti e ciò che amo ed apprezzo di Lei che ogni qualvolta io alzavo i piedi Lei prontamente smetteva di colpire e al momento in cui riadagiavo i piedi nelle Sua posizione Lei riprendeva il Suo cammino Padrone.

La Sua completa serietà e cura che ha della Sua Schiava è una delle tanti doti che Apprezzo e di Lei mi rende Orgogliosa di essere la Sua schiava, Grazie infinite per essere cosi come siete Padrone.

In seguito mi slegate dall’attrezzatura mi concedete dei momenti di relax, dopodiché mi fate mettere in piedi chinata in avanti fino a toccare il pavimento, mi iniziate con le Sue mani a stimolare da dietro, mi ordinate di venire cosi in quella posizione, arriva prontamente l’Orgasmo come la cagna in calore che sono per il Padrone.

Ogni volta che Le Sue mani sfiorano il mio corpo, i seni, la pelle, i capezzoli, mi baciate, ogni parte del mio corpo vibra per Lei e sarebbe pronta per venire perché sa che tasti toccare per eccitarmi e farmi bagnare Padrone.

Mi dite di mettermi ancora in piedi davanti a Lei, ballgag, piedi legati, mani appoggiate al muro, colpite il culo con 50 colpi di cane che vengono suddivise tra una lacrima e la safe che consiste in un pugno chiuso che mostro al muro Padrone.

Dopo questo momento forte tra lacrime e dolore, ci adagiamo sul letto come spesso avviene tra le varie parti di una sessione, mi fate mettere con la schiena appoggiata al Suo petto, alzate la mia gamba ed iniziate a stimolare da dietro la figa, Lei mi porta al limite stimolandomi sia fisicamente che verbalmente, dicendomi all’orecchio quanto sia la Sua troia, la Sua cagna e questo mi eccita da morire e Lei lo sa, mi porta alla massima resistenza che non riesco a trattenermi dal venire Padrone.

Arrivata al culmine, Lei mi concede la possibilità di venire di un intenso orgasmo che mi ha portato a piangere, La ringrazio infinitamente di questa concessione Padrone.

Per migliorare la mia cultura personale, mi rendete nota che la posizione sopra descritta è quella del cucchiaio ed è la Sua preferita Padrone.

Dopo un ulteriore momento di break, mi fate sistemare a 4 zampe sul letto, mani libere da alzare come safe e colpite con 30 colpi di cane il culo che si riempie di interessanti strisce rosse Padrone.

In quella posizione stantuffate la fica fino a portarmi ad un orgasmo, a dire il vero non è che ci vuole molto visto che verrei nella normalità anche dopo due secondi Padrone.

Mi rifate adagiare sul letto, Lei si sistema sopra di me, stimolate le tette con le Sue mani, spesso adagiate il Suo cazzo tra le mie tette e lo scopate cosi, alternandolo alle scopate nella mia bocca, al colpire col Suo cazzo il clitoride che è un gesto che mi fa impazzire, mi scopate profondamente in bocca fino a farmi mancare il fiato e sbavare in certi momenti, come la Sua cagna che sono Padrone.

In seguito mi fate sistemare nella stessa posizione ma questa volta fate sistemare me dietro di Lei nella posizione del cucchiaio Padrone.

Facciamo doccia insieme, un’altra pratica che amo molto fare con Lei è il pissing che mi fate assaggiare sotto la doccia, dopo il pissing mi scopate profusamente in bocca fino a sborrarmi in bocca Padrone.

Degno finale di un intenso week end che mi ha regalato emozioni, intrigo, piacere, dolore e lacrime, però soprattutto che mi ha concesso l’Onore di stare con Lei in sua compagnia Padrone.

Grazie infinite di avermi concesso l’Onore della Sua compagnia, di essere stata ai Suoi piedi per due giorni interni full time ne sono stata veramente molto felice Padrone.

La Sua schiava Luna Crescente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...