14.08.2016 28. Incontro col Padrone (2. parte)

Questo incontro è stato diverso dagli altri, forse perché di speciale c’era che cadeva nel giorno del mio 42. Esimo compleanno Padrone.

Il giorno precedente l’incontro ricevo la Sua mail con le Sue indicazioni sul come prepararmi e cosa portare con me all’indomani Padrone.

Questa volta gli ordini erano gonna corta scura, maglietta leggera senza spalline rossa, niente calze e intimo, corsetto quello coi seni scoperti, collana che mi ha regalato Lei con l’anello al centro ed ovviamente scarpe col tacco Padrone.

Da portare con me, un ricambio di intimo speculum, preservativi, costume da scolaretta, plug con coda di volpe e maschera con apertura solo sulla bocca Padrone.

Spesso già dalle Sue indicazioni si può capire cosa mi potrà succedere durante l’incontro, anche se per me è sempre tutta una sorpresa, non so mai cosa la Sua perversa e sadica mente possa partorire Padrone.

Sono consapevole che di sicuro mi sarebbe toccato un gioco di ruolo, dove sarei stata nei panni di alunna indisciplinata che meritava una bella punizione dal suo insegnante Padrone.

Non cambia mai l’emozione che provo quando La rivedo ad ogni incontro Padrone.

Permane in me ogni volta all’inizio di ogni incontro un senso di timidezza, ossia nella prima parte dell’incontro resto sempre un po’ sulle mie, in silenzio a guardarmi intorno ma soprattutto mi piace molto osservarLa ed in fondo il termine esatto sarebbe adorarLa nutrirmi di Lei Padrone.

Quando arrivate a casa mia, nel momento che ricevo il msg che state per arrivare il mio corpo inizia a vibrare ed agitarsi, provando una forte emozione di felicità Padrone.

Salgo in macchina, ovviamente alzando sempre la gonna per farsi che il mio culetto sento il calore della pelle nera della Sua macchina ed ogni volta è un fremito che va ad aumentare i miei umori Padrone.

Dopo il giro pranziamo insieme e chiacchieriamo amabilmente Padrone.

Arrivati al motel mi fate togliere tutti gli oggetti che ho portato con me e Lei fa altrettanto mettendo gli oggetti di piacere/tortura a Sua disposizione Padrone.

Nell’attesa io rimango in piedi davanti a Lei, mi consegnate i nuovi acquisti e mi ordinate di indossarli, un completino da cameriera in PVC bianco/nero ed il secondo il babydoll che avete preso per la prossima vacanza che faremo assieme Padrone.

Mi fate entrambe le volte in bagno per farmi vedere come mi stava indosso, mi sentivo veramente eccitante Padrone.

Dopodiché mi ordinate di andare di nuovo in bagno ed indossare il completino da scolaretta e la maschera con gli occhi coperti, quando tiro fuori le cose dalla borsa mi rendo conto di aver dimenticato una maschera, convinta di aver portato solo quella con gli occhi coperti ed invece ho portato quella con gli occhi scoperti, per punizione di date 3 sculacciate forte al culo, mi sento molto in colpa per aver avuto una dimenticanza cosi, dovuta alla mia superficialità Padrone.

Ancora un po’ provata da questa dimenticanza mi ordinate di andare verso il bagno, al Suo cenno di entrare con dei fogli in mano e porgerLi a Lei come se Lei fosse mio padre ed io gli porto dei voti orribili, ovviamente quella che fa un padre ad una figlia indisciplinata una bella punizione Padrone.

Mi ordinate di mettermi in ginocchio ed iniziate a scoparmi in bocca con foga facendomi capire quanto troia sono e quanto poco disciplinata Padrone.

Dopo avermi scopato la bocca con foga, mi tirate degli schiaffi alle tette, le strizzate con voracità e poi mi fate sistemare sul letto a 4 zampe assestando 3 colpi intensi decisi di cane, che vengono frazionate dalla safe che dico, mi trattengo molto dal piangere ma alla fine devo cedere il passo al dolore che questi colpi cosi intensi mi hanno provocato, una volta relativamente calmata, mi fate sdraiare a gambe larghe ed infilate il plug con la coda di volpe nel culo, a pancia su e gambe e gambe alzate colpite di nuovo col cane il culo e le gambe, dopo l’ultimo colpo malgrado i miei sforzi inizio a piangere a dirotto Padrone.

C’è voluto del tempo ora che smettessi di singhiozzare e calmarmi dai colpi ricevuti, ho cercato con tutta me stessa di resistere e non piangere, ma ho ceduto miseramente Padrone.

Ancora singhiozzante e fremente dal dolore, mi avete fatto appoggiare vicino a Lei sdraiato sul letto, mi avete baciato e fatto sentire tutto il Suo calore Padrone.

Amo questi momenti in cui dopo momenti intensi di dolore, arrivano momenti intensi di tenerezza e calore umano Padrone.

Il famoso bastone e carota Padrone.

Dopo questi momenti di relax, un altro momento intenso e quando avete colpito con tre schiaffi forti la fica che ho sentito bruciore e ardere di calore difatti mi avete riferito che è diventata tutta rossa Padrone.

Altro momento di relax, dove abbiamo avuto modo di fare discorsi intensi dove Lei si è aperto con me raccontandomi i Suoi “malesseri esistenziali” Padrone.

Apprezzo molto che Lei condivida con me Le Sue emozioni e Le Sue sensazioni, mi fanno sentire parte della Sua vita Padrone.

Grazie infinite di questa Sua condivisione di pensieri ed emozioni con la Sua umile schiava Padrone.

In seguito c’è stato un altro momento molto forte quando mi ha di nuovo scopata in bocca mentre stavo a pancia in su oltre avermi scopata in bocca mi ha scopata nella fica col Suo cazzo sono venuta due volte una dietro l’altra molto intensa e Lei poi è venuto con la Sua sborra dentro in bocca Padrone.

Alla fine della sessione mi ha confessato che all’inizio aveva altri intensi programmi ma poi ci ha ripensato e visto che era il mio compleanno ha decido di fare una sessione più soft Padrone.

Grazie infinite per avermi fatto questo immenso regalo di fissare una sessione nella data del mio compleanno, trascorrere questo giorno in Sua compagnia è stato il regalo più prezioso che io abbia mai ricevuto Padrone.

Avere l’Onore di poterLa servire, delle Sue mani su di me, della Sua compagnia, della Sua sborra è stato in assoluto il regalo più apprezzato che potessi ricevere Padrone.

Grazie infinite per queste emozioni che ho vissuto anche stavolta Padrone.

La Sua schiava Luna crescente

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...