Può essere utile 💚💚

​Prendi 2 minuti e leggi questo,per favore

Mettiamo che siano le 8:15 P.M. e vai a casa (per esempio) dopo una giornata insolitamente dura al lavoro.

 Sei molto stanco,infastidito e frustrato.

All’improvviso cominci a sentire un forte dolore che corre verso il braccio sinistro e fino alla mandibola e la parte superiore del ventre.

Sei solo a circa cinque Km dall’ospedale piu’ vicino a casa tua. 

Disgraziatamente non si sa se riuscirai ad arrivare cosi’ lontano.

E anche se sei stato allenato al RCP (resurrezione cardio polmonare) il signore che ti ha insegnato il corso non ti ha spiegato come effettuarlo su te stesso.

Come soppravvivere a un attacco di cuore quando sei solo?

Visto che molte persone sono sole quando hanno un attacco di cuore, senza aiuto, la persona il cui cuore sta palpitando incorrettamente e che comincia a sentirsi debole,ha solo 10 secondi prima di perdere conoscenza.

Comunque,la vittima puo’ aiutare  se stessa provocandosi la tosse in continuazione e con molta energia.

 Propio cosi’: si deve fare un respiro profondo e con i polmoni ben pieni, provocarsi una tosse profonda e prolungata, come quando si vuole sputare tirando dalla parte piu’ profonda del petto.

Un respiro e la tosse devono ripetersi ogni due secondi senza tregua fino al momento in cui arriva un aiuto o fino a che sentite che il cuore batte normalmente.

I respiri profondi portano ossigeno ai polmoni e la tosse in tali condizioni crea movimenti che stringono il cuore e mantengono attiva la circolazione del sangue.

La pressione esercitata dalla compressione della tosse, fa le veci di un massaggio al cuore ed inoltre aiuta a recuperare il suo normale ritmo.

In questo modo, le vittime di attacchi cardiaci possono arrivare in tempo ad un ospedale.

Dì a più persone che puoi quello che hai letto. Potresti salvargli la vita !!

Un cardiologo dice che se tutto il mondo riceve questo messaggio e gentilmente lo rimandi a 10 persone, può scommettere che salveremo almeno una vita.

Invece di inviare barzellette, rinvia questo messaggio che puo’ salvare la vita di una persona.

Da: Dr. N. Silva (cardiologo)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...