30.3-01.04.2017 32. incontro col Padrone (seconda parte)

Quando trascorriamo le vacanze insieme l’emozioni aumentano in maniera esponenziale in quanto in fondo è come vivere un 24/7 anche
se in maniera un po’ diversa perché comunque siamo in un hotel e non possiamo fare come se fossimo in una casa normale Padrone.

Però dentro di me è come se il guinzaglio fosse quotidianamente stretto non posso sgarrare Padrone.

Preparo le valigie secondo le Sue indicazioni è sono sempre in fibrillazione ogni qualvolta questa cosa avviene, sono tutta un fermento
in quanto trascorro del tempo con Lei Padrone.

Siamo partiti venerdì pomeriggio tardi e sono rientrata a casina domenica mattina siamo andati qualche giorno a lago cosi per allontanarci
dalla routine quotidiana e trascorrere dei piacevoli momenti insieme Padrone.

Giovedì sera ricevo via mail Le Sue indicazioni in merito a cosa portarmi dietro per la mini vacanza e preparo con la dovuta cura
la valigia in modo che non manchi niente all’appello quando sarà il momento di partire Padrone.

Tutto questo che sembra un atto cosi semplice per me è sempre ricco di sentimenti positivi, perché è il precursore che passerò del
tempo con Lei è questo mi fa fremere di eccitazione e sul mio volto si stampa sempre un sorriso di felicità Padrone.

Quando venerdì giunge a casa mia l’eccitazione aumenta ora mi sento completamente nelle Sue mani ed ogni mio gesto/ azione verrà
sorvegliato e controllato da Lei, il guinzaglio si stringe lentamente al mio collo e mi fa diventare completamente Sua Padrone.

Durante il viaggio colloquiamo amabilmente sempre nel rispetto dei ruoli, arriviamo all’hotel e disfiamo le valigie e si avvicina
frequentemente a me per assaporare le Sue proprietà Padrone.

Ovviamente durante tutta la vacanza il mio corpo è Sua disposizione quindi ci sono momenti intensi di intimità e anche di coccole
Padrone.

Amo molto trascorrere del tempo con Lei, stare in Sua compagnia, pranzare/cenare, colloquiare amabilmente con Lei Padrone.

Questi momenti mi nutrono molto lo spirito e l’anima perché Lei è importante per me Padrone.

Il punto saliente di questa vacanza è stato l’incontro con la Mistress che mi aveva chiesto di trovare per  due ore di intenso rapporto
a tre Padrone.

Sabato pomeriggio arriva il momenti dell’incontro con la Mistress, quando sta per arrivare l’eccitazione sale dentro di me, avverto
tantissime sensazioni perché non so cosa realmente mi aspetta Padrone.

So che essendo nelle Sue mani non mi capiterà niente di male, niente di ciò che non abbia già vissuto o provato con Lei Padrone.

Arrivata la Mistress che ho assunto, mi fate chiudere in bagno per farsi che Lei può parlare con la Mistress e mettersi d’accordo
su ciò che avverrà nelle prossime due ore sotto la Sua sapiente direzione Padrone.

Una volta che mi date l’ordine mi cambio ed indosso i vestiti da cameriera in PVC, mi ordinate di uscire dal bagno ed accarezzare
la Mistress che si trova in piedi davanti a me Padrone.

MI fa sempre una certa eccitazione accarezzare o comunque sfiorare il corpo di una donna Padrone.

Soprattutto quando la Mistress si accomoda sul letto e mi ordina di sfiorarla/accarezzarla sul seno, anche di succhiarlo con cura
e pazienza, di sfiorarLe il corpo, di scendere con la mano tra le Sue cosce ed ad un certo punto mi apre le gambe e mi ordina di leccarLa anche dove la fica lentamente e con cura sui peli pubici fino a scendere sul clitoride leccandolo con cura e pazienza
per stimolarla Padrone.

Dentro di me c’erano tantissime emozioni/sensazioni mi sentivo eccitata ma un pochino strano che qualcun’altra che non fosse Lei
mi desse degli ordini e mi dicesse cosa fare per tutto il tempo si guardavo in faccia la Mistress ed obbedivo ai Suoi ordini ma con gli occhi cercavo il Suo sguardo e la Sua approvazione Padrone.

Perché dentro di me mi sentivo come se la stessi “tradendo” lo so che non è la parola esatta perché tutto era diretto e accordato
con Lei Padrone, ma dentro di me mi sentivo strana ed anche notevolmente eccitata Padrone.

Il leccare una figa non mi capitava da almeno 4 anni, da quando è finita la storia con la pseudo schiava che avevo e col quale avevo
anche rapporti orali quindi succedeva che io leccavo la figa a lei e lei a me e di questo ne è a conoscenza Padrone.

Con la Mistress ci sono state molte situazioni quando mi ha colpito il culo con le Sue mani, le tette e dato dei piccoli schiaffi
in viso Padrone.

L’altro momento molto eccitante è stato quando dopo avermi colpito le tette, ha provato a mettermi le pinze ai capezzoli che gli
hanno stimolati notevolmente, una volta tolti in un secondo momenti li ha presi e torturati per bene eccitandomi notevolmente Padrone.

Ad un certo punto mi avete entrambi concesso l’Onore di leccarVi i i piedi, nel mentre che io leccavo i piedi alla Mistress, voi
due colloquiavate amabilmente e Lei sfiorava e accarezzava la Mistress Padrone.

Sono stata felice di essere parte del Vs menage, mi sono sentita parte integrante e non esclusa o messa da parte Padrone.

Lo so che sembra strana questa frase da parte mia perché comunque era una Mistress e quindi venuta anche per me, ma le situazioni
a tre sono sempre dinamiche molto particolari e basta poco che una persona possa sentirsi esclusa e non parte integrante di un gioco Padrone.

Amo di Lei, che è sempre molto coerente e corretto nei Suoi comportamenti e questo lo fa rendere Unico rispetto alla massa degli
pseudo master che ci sono in giro Padrone.

In seguito a preso in mano Lei Padrone la situazione, mi ha legato i seni mi ha fatto mettere seduta sul letto ed ha fatto colpire
alla Mistress i seni col cane ed in seguito a preso anche Lei Padrone a colpire le tette lasciandole ben segnate Padrone.

Dopo avermi colpito i seni, mi avete fatto alzare in piedi e la Mistress ha iniziato a strizzarmi le tette per bene, io ho iniziato
ad avere respiri sempre più intensi, c’è da dire che frequentemente quando mi vengono strizzate le tette in automatico mi arriva uno stimolo molto intenso al clitoride ed alla patata e diventa per me difficile resistere dal non voler godere Padrone.

Questo Lei lo sa benissimo, in quanto ha comunicato alla Mistress che non era il dolore che mi faceva respirare profondamente ma
bensì il fatto che diventava sempre più difficile resistere alla tentazione di venire, poiché l’ordine e di non venire senza il Suo permesso Padrone.

Alla fine per fortuna ha avuto bontà nei miei confronti e mi ha concesso il permesso di venire due volte in piedi mentre mi venivano
strizzate le tette, due orgasmi molto intensi che mi hanno procurato ancora brividi e tremori appena dopo venuta che mi ha lasciato fremere per ancora 10 minuti dopo essere venuta Padrone.

Mi ha concesso di poter riposare un attimo dopo essere venuta sdraiata sul letto mentre Lei continuava a colloquiare con la Mistress
Padrone.

L’avventura si è conclusa cosi, è stata una situazione veramente molto eccitante, quello che c’è da dire che la Mistress non ha
la Sua mano ed in molti momenti in cui non colpiva forte mi faceva venire voglia di dirLe di colpire pure molto più intensamente, perché colpi dati con poco vigore non mi eccitano e mi fanno anche un pò sorridere Padrone.

Ho compreso che noi siamo ad un livello già molto particolare, che non è semplice da far capire alle altre persone Padrone.

Mi scuso in anticipo se la cronologia degli eventi non è giusta oppure se ho dimenticato qualcosa ma quando sto con Lei e come sempre
in un’altra dimensione e la mia testa si perde tra le emozioni vissute Padrone.

Quello che mi porto a casa:

Mi ha eccitato molto il rapporto con una donna anche se in fondo non c’è stato sesso tra me e una Mistress Padrone.

Mi fa comunque strano che un’altra persona mi ordini di fare qualcosa anche se sotto Sua supervisione Padrone.

Se autorizzata da Lei, farei qualsiasi cosa per farLa felice e soddisfarLa Padrone.

Sono sempre Onorata di essere la Sua schiava e di poter vivere con Lei situazioni sempre più eccitanti e coinvolgenti Padrone.

Trascorrere del tempo con Lei, mi fa nutrire della Sua luce e della Sua Dominazione su di me Padrone.

Sono ogni giorno più Sua come Lei mi desidera Padrone.

La ringrazio infinitamente per ogni emozione che mi ha donato ed il tempo che ha trascorso con me Padrone.

La Sua schiava Luna crescente.

15 Comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...