25.06.2017 34. Incontro col Padrone (2. parte)

In primis mi scuso col Padrone a cui Appartengo ed anche coi lettori per il ritardo con cui sto scrivendo la seconda parte dell’incontro, però tante volte la vita quotidiana comporta casini e quindi sfugge l’ispirazione per scrivere il blog Padrone.

Confesso che non sarà facile mettere giù correttamente ciò che è successo visto che è passato del tempo dal giorno dell’incontro mi sono aiutata dai video che Lei ha pubblicato su xhamster (ahimè lo confesso) e cercando nella memoria cosa sia successo Padrone.
Come già detto in altre occasioni, quando varco lo soglia del motel in cui abbiamo le sessioni, io come se entrassi in un’altra dimensione e la mia psiche ed il mio corpo vivono emozioni intense  che restano attraverso i marchi sul corpo come segno del Suo passaggio Padrone.
Nella mail ricevuta con Le Sue indicazioni in merito all’incontro, Lei era stato molto chiaro, per punizione a causa del mestruo ( che ultimamente sembra una costante dei ns ultimi incontri) mi spettava di camminare per 50 mt in strada completamente nuda con addosso solo la maschera e le mutande visto il mestruo Padrone.
Le Sue indicazioni sono state indossare il vestito turchese, niente reggiseno, niente calze, scarpe col tacco, trucco leggero e capelli raccolti in una coda, da indossare il plug con la coda di volpe infilato nelle mutande visto il mestruo Padrone.
Come di consueto mi preparo con cura, prestando attenzione a tutte le Sue indicazioni per evitare punizioni Padrone.
Inoltre le premesse per l’incontro visto un precedente compito svolto bene, che potevo scegliere due pratiche da subire durante la sessione, la prima Le è stata comunicata il giorno stesso del compito, mentre la seconda dovevo comunicarglieLa al momento in cui salivo in macchina con Lei Padrone.
Le due pratiche che ho scelto per l’incontro in questione sono state la deprivazione sensoriale (che non subivo da un po’ di tempo) e la seconda è la nuova sbarra con polsiere che si legano e mi fanno stare completamente a Sua disposizione Padrone.
Sempre quando vedo sopraggiungere la Sua macchina che arriva a prendermi, inizia l’agitazione/ emozione di vederLa Padrone.
Una volta salita in macchina, dopo i saluti e due chiacchiere Le comunico quella che sarà la seconda pratica a cui intendo sottopormi, ovviamente mi dite che sono stata poco furbetta perché un minimo avrei dovuto anticiparveLa in quando poteva organizzarsi anzitempo Padrone.
Andiamo a pranzo come di consueto, approfondiamo con le chiacchiere che facciamo insieme su quanto accaduto nella nostra vita nel periodo in cui fisicamente non ci siamo viste Padrone.
Dopo pranzo, saliamo in macchina e arriviamo al nostro posticino dove avvengono i nostri giochi all’aperto, una volta arrivati li, mi ordinate di scendere dalla macchina, svestirmi con indosso solo le mutande ed il plug coda di volpe, camminare per 30 passi, voltarmi indietro e ritornare alla macchina sempre completamente nuda rimettermi il vestito e salire in macchina Padrone.
Il tutto questo ü avvenuto con molta emozione, intrigo ed eccitazione, quello che mi stupisce sempre di queste situazioni che avvengono all’aperto che posso essere viste da tutte, che dentro di me in quel momento tutto al di fuori sembra non esistere, l’unica cosa che conta in quei momenti è renderLa fiero ed orgoglioso di me Padrone.
Un pochino c’è l’ansia che qualcuno possa vedermi ma comunque l’unica cosa che conta è far felice Lei Padrone.
Tornata in macchina tutta eccitata e fremente, credo che la patata fosse al quanto bagnata in quel momento arriviamo al motel meta dei nostri incontri Padrone.
Una volta sistemati gli oggetti portati per la sessione, che mi ha donato il corsetto nuovo e provato mi fate inginocchiare ai Suoi piedi Padrone.
Una volta messa ai Suoi piedi mentre Lei è completamente sdraiato a letto, mi ordinate di iniziare a leccarLe le scarpe una alla volta, mi fate togliere le scarpe e leccarLe i calzini, Le tolgo i calzini ed inizio a LeccarLe con molta cura i piedi un dito alla volta, ben sotto la pianta del piede, con doviziosa cura svolgo questo compito prima ad un piede poi ovviamente all’altro piede Padrone.
Mi fa sentire la Sua cagnolina svolgere queste attività e mi fa sentire piena di gioia farLa felice e soddisfarLa, assaporare ogni cm del Suo corpo che mi concede Padrone.
In seguito mi concedete di appoggiarmi sopra al Suo corpo, con le tette che Le sfiorano la pelle, mi fate leccare dapprima con cura i coglioni, mentre le poppe sfiorano le Sue gambe Padrone.
Mi tirate in modo di avvicinarmi a Lei per far si che con le poppe che Le appartengono, fate una bella spagnola, masturbandoLe per bene il Suo cazzo, e con la punta della lingua in seguito me lo fate leccare mentre la Sua mano gestisce la mia testolina con movimenti ritmici su e giù per scoparmi la gola col Suo cazzo Padrone.
Su Suo ordine alterno leccate del Suo cazzo a leccate sui coglioni per stimolarLe l’uscita della Sua sborra Padrone.
Mi fate sdraiare e Lei si mette col Suo  culo sopra la mia faccia e di getto (ovviamente col Suo consenso) mi metto a leccarLe il buco del culo con estrema cura ed eccitazione Padrone.
Col Suo cazzo si trova vicina al mio naso mentre Le sto leccando il buco del culo, in seguito iniziate a scoparmi in bocca con estrema forza e vigore, alternate scopate in bocca a schiaffi, la Sua mano in bocca per aprirmela ancora di più e continuate energicamente con le scopate in bocca per eccitarSi ed eccitarmi e farmi sentire Dominata da Lei Padrone.
La ciliegina sulla torta è stato quando siete venuti copiosamente dentro la mia bocca che ha accolto golosamente fino all’ultima goccia che fuoriusciva dal Suo cazzo e su Suo comando ho ingoiato come una porcellina quale sono fino all’ultima goccia Padrone.
Mi fa eccitare molto quando Lei gestisce come masturbarLe il cazzo, mi schiaffeggia, mi fate leccare il buco del culo e mi scopa la bocca con vigore e forza, mi fa sentire pienamente la Sua troia vogliosa e golosa Padrone.
Dopo i nostri consueti momenti di pausa, in cui abbiamo parlato anche delle nostre vicissitudini personali e ci siamo dati relax e tanto calore, momenti che amo molto quando mi sento sotto la Sua ala protettiva ed avvolgente Padrone.
Il secondo step, la pratica scelta da me la deprivazione sensoriale che ogni volta che la provo mi dona emozioni molto intense e diverse ogni volta, in quanto è strano quanto il corpo a causa del fatto che non ha visione di ciò che accade quindi avverte solo ciò che il corpo stesso sente attraverso ogni fibra nervosa Padrone.
Mi fate sistemare gli auricolari con la musica nelle orecchie, in modo che non possa sentire ciò che succede attorno e su di me, mi fate indossare la maschera solo bocca e quindi agite sul mio corpo, mi ordinate di sedermi sul bordo del letto, mi rendo conto che mi fate posizionare con le mani con palmo rivolto verso l’alto e le colpite col cane per tre volte Padrone.
Una sensazione particolare essere bacchettata sulle mani, un esperienza mai provata, quindi prendete le mani e rivoltate verso il basso li colpite una volta sola, ammetto che il dolore è maggiore quando sono rivolte verso l’alto che verso il basso probabilmente vi è una maggior sensibilità Padrone.
In seguito mi alzate i piedi e colpite sotto la pianta dei piedi anche li il dolore è abbastanza intenso ma sopportabile Padrone.
Una volta finito col cane, mi colpite con la Sua mano due volte in faccia colpi non molto intensi da quel che ricordo rispetto ad altre volte Padrone.
Con il Suo aiuto mi fate alzare in piedi, mi sistemate prima le mani dietro la nuca, è molto particolare come sensazione farsi condurre da un’altra persona non sapendo cosa voglia fare e dove voglia andare Padrone.
Mi conduce fino a farmi sistemare con le mani appoggiate al letto e culo in aria con le poppe che sfiorano le lenzuola del letto, ed iniziate a colpire tra i glutei, sulle di dietro delle gambe altra parte molto sensibile Padrone.
Tra i vari colpi strizzate anche le tette dalle Sue possenti mani, giocando coi capezzoli, tirandole verso il basso e verso destra con vigore ed ardore, Le mungete sapientemente e completamente tirate verso il basso Padrone.
Tutte queste sensazioni sono molto amplificate perché il cervello riceve input solo dal corpo, dagli sfioramenti e dei trattamenti che riceve e questo amplifica notevolmente l’eccitazione che provo quando vedo ciò che Lei svolge Padrone.
La cosa particolare inoltre che avviene che mentre Lei mi colpisce, mi strizza, mi “tortura” cerco di capire cosa stia usando e cosa stia facendo, praticamente ogni volta che poi rivedo i video della deprivazione sensoriale non tutto ciò che Lei ha fatto su di me poi riesco ad individuarlo e spesso rimango colpita di cosa ho sopportato Padrone.
Col cane continuate coi colpi, sulla parte bassa della schiena un’altra parte del colpo che prima d’ora non avevate colpito e che provoca un dolore mediamente intenso, quanto la parte dietro delle gambe e la patata Padrone.
Dopo la schiena e la volta di nuovo delle tette, dei capezzoli in special modo spingendoli all’in dentro col cane e coi capezzoli stessi, la ciliegina  sulla torta dopo aver picchiettato i capezzoli e l’aver posizionato le pinze facendomi fare delle smorfie di dolore ai capezzoli, dopo aver messo le pinze, Le tirate in ogni dove in su, in giù fino a tirarLe per toglierLe Padrone.
La seconda pausa prevede altri momenti di calore, misto a Lei che spesso e volentieri gioca con le mie poppe tirandone e mordendo i capezzoli che dopo le Sue piacevoli torture sono sempre molto sensibili soprattutto in questa giornata di mestruazioni Padrone.
So quanto Le piace, e di conseguenza anche a me quando gioca a mordicchiare i miei capezzoli ed i miei glutei Padrone.
Il terzo step dell’incontro, sono come mi aveva premesso durante le conversazioni i 100 colpi assestati al culo Padrone.
Mi fate posizionare a culo in aria, maschera sul viso, ed iniziate a colpirmi il sedere in ogni sua parte con 100 colpi ben assestati tra glutei ed anche la parte bassa delle gambe, che vengono interrotte a quota 60 da un biancaneve in quanto il dolore/ bruciore ai glutei era diventato insopportabile Padrone.
Ogni colpo ha una sua intensità, una grinta diversa ed una parte diversa e questo fa si che mentre conto il mio tono di voce cambia a seconda dell’intensità del Suo colpo che assesta,che sia  con la voce più bassa quando il colpo è sopportabile e diventi più acuto quando il dolore diventa intenso e bruciante, ma credo che in tutto questo tempo Lei lo abbia già notato e capito Padrone.
Per la prima volta in questa sessione, mi avete colpito su pancia, torace, dietro le gambe sono posti in cui non aveva per ora mai provato a colpire, ammetto che sono zone molto più sensibile rispetto al culo che ormai sopporta bene anche colpi ben dosati, stilando una lista le zone che ho descritto vengono per sensibilità dietro a patata e tette Padrone.
Il 100 colpo come mi aspettavo, e l’ho anche detto alla fine mentre mi contorcevo dal bruciore/dolore è stato quello che in una scala da 0 a 10, era decisamente 10 Padrone.
Grazie infinite che durante questo incontro mi ha concesso l’Onore di venire di un orgasmo intenso e liberatorio mentre mi strizzava le tette Padrone.
Spesso durante i nostri incontri sgorgano lacrime, che sono liberatorie sia durante un orgasmo , sia durante un dolore intenso che malgrado sia sopportabile ma fa sfociare lacrime per riuscire a gestire il dolore/bruciore che provo durante i colpi Padrone.
Per me queste lacrime sono sempre fonti di liberazioni dalle emozioni represse durante il periodo in cui ci sentiamo via whatsapp ma non ci vediamo fisicamente Padrone.
Spero di non aver dimenticato nulla, se è cosi mi scuso anticipatamente Padrone.
Grazie mille per avermi donato di nuove grandissime, di avermi fatto provare nuove esperienze anche attraverso la deprivazione sensoriale e i giochi all’aperto Padrone.
Grazie infinite che rinnova l’Onore di AppartenerLe e di essere la Sua schiava Padrone.
La Sua schiava Luna crescente

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...