11 marzo 2018 38. Incontro col Padrone (seconda parte)

Ogni volta che stiamo diverso tempo senza vederci per cause non nostre, capita che arrivi all’incontro come una drogata in crisi di astinenza, quindi comincio ad avere pensieri strani sul mio essere in forma per un nuovo incontro, col pensiero di rischiare di non esserlo e quindi di deluderLa Padrone.
Una delle cose in assoluto che non vorrei mai fare è proprio deluderLa, una settimana prima del ns incontro mi ha mandato una mail con tutte le Sue indicazioni su come procedere per quanto concerne abbigliamento Padrone.
Di questi tempi il tempo non è clemente con l’essere umano, quindi fa freddo e spesso volentieri piove quindi l’abbigliamento da Lei richiesto e consono al tempo uggioso, cioè pantaloni, camicia, maglioncino sopra, corsetto ed ovviamente senza intimo, calze autoreggenti e scarpe comode Padrone.
Ciò che mi ha richiesto di portare con me è plug coda di volpe, plug con gioiello rosa, vibratore grande rosa, speculum, apribocca, aghi, cotone, disinfettante, maschera, preservativi e coordinato intimo per il dopo sessione Padrone.
Il giorno precedente la sessione è sempre tutto un fremito per me, perché temo sempre di dimenticare qualcosa, di non fare attenzione ai dettagli a cui Lei tiene molto e non vorrei rovinare la sessione per una mia superficialità Padrone.
Stranamente questa volta la notte precedente l’incontro ho dormito cosa che di solito fatico a fare per l’emozione che provo nel poterLa rincontrare Padrone.
Quando arriva a casa e mi chiama perché non ho avvertito il Suo msg wa nel quale mi diceva che è arrivato, la felicità e l’intrigo aumenta misto ad un sensazione di essere in difetto perché non mi sono fatta trovare fuori di casa come previsto e quindi Lei ha dovuto attendermi Padrone.
Arrivo alla macchina in fretta e furia sotto la pioggia battente salgo in macchina, col fiato un pochino mancante all’inizio non La saluto ma non perché desidero mancarLe di rispetto ma anzi perché ho fatto tutto di foga per non farLa attendere più del dovuto quindi mi devo un attimo ricomporre prima di poterLa salutare come si deve Padrone.
Sono molto felice di poterLa rincontrare come Le dissi anche in un msg wa decisamente mi mancava la Sua presenza, le Sue mani e il Suo potere su di me, anche se c’è quotidianamente la Sua pressione su di me anche se non ci vediamo siamo perennemente sempre in contatto Padrone.
Dopo il consueto giretto insieme, andiamo a pranzo e colloquiamo delle cose accadute nei mesi in cui ci siamo visti, La ringrazio infinitamente che mi ascolta sempre quando devo sfogare i miei malesseri famigliari che mi fanno disperare Padrone.
Dopo pranzo ci dirigiamo verso il motel, ma prima di arrivarci mi fa venire i brividi quando direziona la macchina verso la strada dove è consuetudine fare i nostri giochi all’aperto ma essendoci la pioggia torrenziale si è deciso che non era il giorno opportuno per farlo, ma Lei ovviamente per giocare un po’ mentalmente con la Sua schiava e farLe notare chi ha il potere mi venire i brividi quando fa questo scherzetto per poi tornare sulla strada per il motel senza dirigersi prima nella strada dei giochi all’aperto Padrone.
Mi conosce molto bene e sa che avrei avuto dei pensieri misto a brividi quando si sarebbe diretto in quella strada in una giornata con pioggia battente a gogò ed è realmente accaduto Padrone.
Arrivati alla camera del motel, mi fate sistemare sul divanetto tutte le cose che ho portato con me, in seguito mi ordinate di spogliarmi cosi posso provare gli indumenti che avete comprato per me Padrone.
In primis un body a rete con tette completamente esposte ed apertura sulla fica, poi è la volta di un vestito in vinile più aderente da indossare con i pantaloni neri sempre in vinile acquistati e ricevuti a capodanno come ultimo capo di abbigliamento un ulteriore vestito sempre nero con tette in bella vista e corto che desidera lo indossi quando dormiamo assieme Padrone.
Un ultima sorpresa di cui mi ha accennato di aver comprato su sexy shopping è un nuovo giocattolo che oggi sperimenterà sul culo una sorta di paddle con degli acumi puntati Padrone.
Una volta fatta la sfilata per verificare l’esattezza della taglia e come mi stavano indossati i capi acquistati mi avete fatto sistemare a pancia in su e come precedente riferito nella mail la sessione si è aperta con un bel fisting vaginale, che mi incute sempre un po’ di timore ed ansia da prestazione, non so per quale motivo recondito nella mia testolina non riesco mai a vivere serenamente il fisting, riesco ben ad impalare il mega dildo che ha acquistato ma faccio fatica a rilassarmi quando infila la Sua possente mano nella mia fica come per in fondo impalarmi Padrone.
Malgrado le mie aspettative sempre pessime di non riuscire ad accogliere la Sua mano nella mia fica, è riuscito nell’atto di rinfilarLa per ben due volte malgrado che quando arrivo a sentirLa dentro per istinto e forse timore ogni volta urlo biancaneve (cioè la safe ) Padrone.
Ripresami da questa per me intensa attività, che spesso e volentieri mi porta alle lacrime ed uno stato di disperazione (che non so da dove provenga ), arriva il nostro consueto momento di pausa nel quale mi concede di appoggiarmi al Suo petto e mi permette di sentire tutto il Suo calore, la Sua tenerezza nei miei confronti e la Sua dolcezza, trova anche in quei momenti modo di torturarmi le tette o il culo Padrone.
Sono Sua proprietà e quindi può disporre di me come desidera, ogni Suo desiderio è un ordine per me Padrone.
Una volta ricomposta mi avete ordinato di mettermi a 4 zampe per terra, con i piedi bloccati dalla cavigliera, mi avete dato ordine di stimolarmi con il vibro rosa appoggiato sul clitoride alla velocità imposta da me, mi dovevo masturbare mentre Lei mi colpiva con forza culo, cosce con 40 colpi ben assestati tra cane, nuovo cane, filo elettrico, ed ovviamente come di consueto ringraziandoLa e contando ogni colpo subito Padrone.
Quando ero sul culmine di arrivare all’orgasmo ovviamente avete finito i colpi che dovevo subire,cosi sono rimasta fremente e col culo dolorante e caldo Padrone.
E’ stata veramente una bellissima sensazione che mi ha lasciato vogliosa di godere, il dolore aumentava quando colpiva quelle parti del culo ed interno cosce che sono molto sensibile al dolore ed al bruciore che il cane nuovo e il filo elettrico sanno dare Padrone.
Ulteriore momento di intimità e calore che ci permette di riprendere fiato e forze per la prossima fase della sessione, in ognuno di questi momenti oltre a darmi tanta tenerezza Lei si diverte molto a giocare col mio corpo soprattutto a mordermi sapientemente culo, collo e capezzoli per la mia immensa felicità perché mi provoca eccitazione e mi fa sentire completamente Sua Padrone.
Qualche settimana prima di quest’incontro domenica 25 febbraio mi mandate un msg su wa col racconto di un sogno che avevate fatto durante la notte con un risveglio mattutino col Suo cazzo bello in erezione che ricevo via foto, un immenso e piacevole regalo per me, in primis per la foto del Suo cazzo in erezione e poi sapere che era in erezione grazie al sogno che avete fatto su di me Padrone.
Il messaggio raccontava del sogno “Ti scopavo forte la bocca mentre eri in ginocchio, ti prendevo a schiaffi il seno poi ti facevo mettere a pecora e ti scopavo con un piede vicino alla tua faccia, dovevi leccare, alla fine ti giravo a pancia in su e mentre ti stringevo la gola ti sborravo dentro” in seguito mi scrive ” vedremo di realizzarlo alla prossima sessione con la variante che ti sborro in bocca” ovviamente la mia risposta è stata immediatamente si Padrone.

Queste sono le premesse, visto che Lei mantiene sempre ciò che dice il terzo step della sessione è stata la realizzazione di questo sogno Padrone.
Mi ordina di mettermi in ginocchio davanti a Lei, comincia con foga a scoparmi la bocca, prendendomi la testa tra le mani e scuotendola violentemente avanti indietro, in seguito mi mette le mani in bocca come per aprirla mi schiaffeggia le tette, alterna scopate in bocca col Suo cazzo ad altre con Le Sue mani, mi scuote la testa con un ritmo sempre più intenso, colpite con entrambe le Sue mani con forza le tette ed ogni tanto si masturba il cazzo Padrone.
Dopodiché mi fate mettere a pancia in su, Lei sopra di me e continua a scoparmi col Suo cazzo la bocca con maggior forza e vigore, sempre più intensamente alternando momenti in cui mi tenete il cazzo in bocca, fino al punto che dopo esserVelo masturbato con vigore mi sborrate sul viso, in bocca facendomi sgorgare fino all’ultima goccia che esce dal Suo cazzo Padrone.
Dopo essere venuto in bocca, raccoglie con le Sue dita ogni goccia di sperma che è sul mio collo, attorno alla bocca e me lo infilate in bocca, ordinando di inghiottire tutta la Sua sborra Padrone.
Come mia abitudine e dovere La ringrazio infinitamente per avermi concesso anche questa volta l’Onore di essermi nutrita della Sua sborra Padrone.
Mi mandate in bagno a pulirmi e risistemarmi e ci concediamo un ulteriore momento di relax dopo questo intenso momento di trasgressione e passione Padrone.
Dopo aver ripreso le forze mi fate mettere a 4 zampe sul letto ed iniziate a colpire il culo assestando bene 50 colpi tra cane, nuovo cane, filo elettrico e nuovo giochino il paddle Padrone.
Quando pensavo che il filo elettrico fosse il top del dolore/misto a bruciore che arreca ai punti dove mi colpisce, è arrivato il nuovo cane che oltretutto sono due che di solito utilizza in coppia tanto per non farmi mancare nulla, che danno un intenso bruciore che se è per il filo ha una dimensione modesta perché ha un lume piccolo, il nuovo ha un lume un pochino più grande di conseguenze il bruciore ü di un intensità ancora maggiormente elevata Padrone.
All’Inizio addirittura l’avevo scambiato per il paddle che ha appena comprato perché l’ho avvertito cosi netto e deciso che pensavo fosse il giocattolo nuovo, ed invece era il nuovo cane in doppia razione che può utilizzare in coppia sullo stesso posto, come singolo in due posti separati, il paddle essendo acuminato mi ha lasciato delle goccioline di sangue come se mi avesse un pochino punto ma niente di grave Padrone.
Quasi potrei stilare una classifica di quale oggetto mi arreca più dolore misto a bruciore, a volte non so dire se sia peggio il dolore deciso oppure il bruciore che può arrecare un oggetto quando colpisce la pelle Padrone.
Dopo un altro momento di relax, mi fa sistemare in piedi davanti a Lei, prende la corda, mi lega entrambi i seni belli stretti che restano in tiro, con la maschera indosso, mi colpite una alla volta mi colpite entrambi i seni con un ulteriore cinquantina di colpi attraverso il cane, il filo elettrico ed il paddle nuovo ovviamente come è accaduto per il culo ed altri parti che ha colpito è accaduto che tra un colpo e l’altro quando il dolore/bruciore si faceva intenso ho detto la safe mi ha concesso una tregua per poi riprendere il Suo cammino quando ho dato il via per poterlo fare perché mi sono ripresa Padrone.
Dopo questa pratica la sessione è terminata, quando ho iniziato a scrivere questo post per raccontare l’incontro non ho mai accennato al fatto che nei giorni precedenti mi aveva comunicato via wa che aveva in serbo una sorpresa per me, che avrebbe tenuto alla fine della settimana della sessione per mantenere viva l’intrigo e l’interesse Padrone.
E’ arrivato quel momento è tutta emozionata, mi accingo a sedermi sul letto ed attendere da Lei, quello che sarà la sorpresa che mi aspetta, quando mi dona il cadeau rimango senza parole, si tratta di un album fatto e scritto da Lei con le foto più interessanti che narrano la storia delle nostre vacanze fatte insieme durante tutti questi 5 anni trascorsi insieme, mi avete veramente commosso in quanto l’ho trovato un pensiero veramente romantico da parte Sua Padrone.
Grazie infinite per tutto ciò che mi avete donato anche in questa sessione che in fondo era particolare perché non ci vedevamo da capodanno e in prossimità quasi del nostro “anniversario” da quando ci siamo iniziati a scrivere via mail, quando ho risposto al Suo annuncio Padrone.
Sono infinitamente sempre grata di avere l’Onore di essere la Sua schiava, farò sempre ciò che è in mio potere per poterLa soddisfare e rendere felice Padrone.
Con devozione la Sua schiava Luna piena

7 Comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...