la punizione che mi aspetta…sarà la più dura e intensa mai provata

Durante questo percorso fatto con Lei Padrone ho avuto modo di commettere molti errori per la mia superficialità, la mia imprecisione nell’ eseguire i Vs ordini Padrone.

Ad ogni errore corrisponde la punizione adeguata Padrone.

Come non ricordare la prima punizione sembrava in assoluto per me la più dura Padrone.

http://xhamster.com/movies/1887094/prima_punizione_10_cinghiate_sul_culo.html

Qui quando eravamo in vacanza, pensavo di non farcela da quanto fosse dura questa punizione Padrone.

http://xhamster.com/movies/2274458/vacations_set_60_strokes_of_punishment.html

Ma in seguito ci fu questa punizione che fu ancora peggio, con la cinghia, il cane che colpiscono i capezzoli così intensamente Padrone.

http://xhamster.com/movies/2666324/eleventh_session_breast_punishment.html

E poi arrivò questa,  che in assoluto tra tutte quelle subite reputo per ora la peggiore, credevo veramente di non farcela, dal dolore quasi non respiravo più, (mi viene ancora da piangere quando la rivedo) Padrone.

http://xhamster.com/movies/2717883/twelfth_session_harsh_punishment.html

Ma tutto questo è veramente poco rispetto a quello che mi aspetta nella sessione del 25 maggio perché l’errore che ho commesso questa volta è enorme, ho avuto una mancanza madornale nei Vs confronti che comporta una punizione esemplare Padrone.

Il 25 maggio sarò al Vs cospetto e subirò come si compete la Vs punizione Padrone.

Vs schiava

Un capodanno insieme

Quando abbiamo iniziato a programmare il nostro capodanno insieme Padrone, non avrei mai pensato potesse accadere poiché da quando sono in questo particolare mondo, non mi è mai accaduto di passare il capodanno col Padrone.

E’ stato già particolarmente ricco di sensazione preparare la valigia secondo le Sue indicazioni, che nella mia testolina e soprattutto nel mio corpo albergavano tante sensazioni Padrone.

Come già prevista, saliva l’ansia che tutto fosse perfetto ma soprattutto che non commettessi errori per non rischiare di rovinare questi che si prospettavano sulla carta tre giorni intensi e ricchi di emozioni Padrone.

Appena Vi ho visto scendere dalla macchina per caricare la valigia ho avvertito il mio viso illuminarsi e il mio cuore battere più forte nel petto mi fa sempre questa sensazione non ci posso far nulla Padrone.

Già durante il viaggio il mio corpo ha subito stimolazioni fisiche poiché come da ordine Suo Padrone, avevo il plug inserito nel culetto e ogni buca che prendeva lungo la strada e, direi che ne abbiamo trovate molte, il mio corpo era intrigantemente stimolato per la gioia della mia mente che si eccitava non poco Padrone.

Arriviamo a destinazione, albergo direi fantastico e luogo veramente degno di nota soprattutto per il panorama che ci ha mostrato, da mozzare il fiato, ovviamente come al solito ha fatto un’ottima scelta Padrone.

Sistemiamo le nostre cose negli armadi, come mi aveva enunciato nei nostri discorsi, il pomeriggio del trenta ci sarebbe stato la prima sessione, dopo aver preso visione del panorama fuori dalle finestre, mi ha ricordato giacché io l’avevo rimosso (forse la mia mente non voleva ricordarlo…) che avevo da scontare una punizione per aver eseguito un ordine non correttamente Padrone.

Mi ha fatto spogliare, con sempre il plug nel culetto, ha giocato con i miei capezzoli ed i miei seni, stringendoli, procurandogli dolore e piacere nello stesso contempo, Lei ha preso il cane ha colpito con diversi colpi la mia patata, mi ha stimolato a tal punto che ero sul punto di venire Padrone.

Come ovviamente Lei sa non posso godere senza il Suo permesso, Lei mi ha stimolato talmente tanto che dentro di me c’era una guerra tra il mio corpo che fremeva e tentava di resistere e non godere e la mia mente che cercava di frenarla a tutti costi per non rischiare di cedere e quindi di procurarLe una delusione e di conseguenza una meritata punizione Padrone.

Alla fine quando Lei mi ha visto stremata e col corpo che avrebbe ceduto di lì a un attimo, ha deciso che potevo godere, la sensazione è di difficile descrizione perché anche se sono venuta quasi subito quando cerchi di trattenere qualcosa quando poi ti è data la facoltà di farlo, al primo momento il corpo impiega un attimo a riprendere l’onda che lo sta subendo e quindi sono esplosa in un fragoroso orgasmo liberatorio.

Procurandomi sensazioni intense con orgasmi tirati fino al culmine dell’insopportabilità per la negazione cui Lei mi ha sottoposto per il Suo piacere Padrone.

Il pomeriggio e la serata sono corsi via piacevolmente come una normale coppia, mi fa molto piacere passare del tempo con Lei, scoprire cose nuove di Lei, del mondo che ci circonda, dei suoi gusti personali, chiacchierare piacevolmente sempre rispettando i propri ruoli, scambiare con Lei momenti d’intensi di tenerezza e di una profondità intensa.

L’intensità del nostro rapporto è che c’è una continua presenza del bdsm, anche semplicemente nei momenti in cui a Lei viene voglia e mi dà una sculacciata o mi fa avvicinare al water, ordinandomi d’inginocchiarmi e di leccarLe il cazzo dopo aver urinato e mi scopa la bocca perché in quel momento Le va cosi Padrone.

Un continuo vivere sul filo del non sapere cosa accadrà è molto interessante e intrigante Padrone.

Un altro momento molto forte della giornata è stato quando una volta coricati verso tarda notte, ho avvertito che Lei si è svegliato quindi mi sono risvegliata anch’io e Lei in quel momento ha ricominciato a giocare col corpo che Le appartiene, ha infilato la mano sotto il pigiama, io ero completamente senza intimo per dormire, quindi ha iniziato a giocare con le mie tette, strizzando, succhiando e mordendo i capezzoli, che mi procuravano delle vibrazioni intense alla patata. Dopo aver giocato con i seni, Lei ha infilato la mano nella parte intima, e ha iniziato a giocare anche con quella, aumentando le vibrazioni del mio corpo fino a portarmi a un orgasmo liberatorio Padrone.

E’ stata una sensazione di vera sottomissione, in fondo ha dimostrato per l’ennesima volta che il mio corpo Le appartiene e fa di me ciò che Lei desidera, anche farmi godere in piena notte mentre fino a due minuti prima dormivo Padrone.

Il giorno seguente inizia al risveglio con nuovo gioco tra di noi di sottomissione, di certo un piacevole modo per risvegliarmi, mi sa che al rientro a casina tutto questo mi mancherà Padrone.

Mi mancherà essere usata di prima mattina, il Suo giocare col mio corpo, con morsi, sculacciate, torsioni ai capezzoli, avere l’onore di soddisfare Le Sue voglie e giocare con il Suo cazzo, orgasmi provocati a ripetizione etc, cioè sentirmi completamente nelle Sue mani, i momenti di dolcezza che comunque ci sono anche in un rapporto bdsm Padrone.

Essere Sua ventiquattro ore al giorno, sto veramente bene con Lei, lo so che forse sarò ripetitiva ma sento di aver trovato ciò che cercavo da qualche tempo e ogni volta che passo dei periodi con Lei ne sono pienamente convinta Padrone.

Abbiamo trascorso la mattina del trentuno facendo una bella passeggiata in montagna alla ricerca di un faro situato in cima alla località dove stavamo a 906 mt di altezza.

Una salita molto intensa per una pigrona come me, che comunque sebbene i suoi problemi non abbia mollato e grazie al sostegno della Sua mano lungo il cammino, ha resistito per arrivare fino al punto di destinazione godendosi assieme a Lei la meraviglia del panorama che si presentava ai nostri occhi, grazie infinite di avermi fatto scoprire anche questo e del supporto datomi Padrone.

Dopo pranzo siamo rientrati all’albergo, dove è cominciata la sessione. Dapprima ha applicato dieci mollette per seno tenuto insieme da una corda di bondage, mi ha inserito la ballgag in bocca, la corda che tirata man mano le mollette si staccavano dai miei seni procurandomi dolore ed eccitazione nello stesso tempo, in seguito Lei ha preso il cane ed ha colpito i capezzoli con decisione e mano ferma Padrone.

La cosa particolare che dopo questo dolore, un misto piacere/eccitazione, che ho provato la mia patata è fradicia di umori, in quanto provare dolore provoca sempre in me una grossa eccitazione, che fa rispondere il corpo con un abbondanza di umori.

Lei ha ritentato a fistarmi prima facendomi mettere a quattro zampe da dietro e poi in posizione a pancia in su, qui c’è stato come sempre da parte mia uno scoraggiamento poiché pensavo che giacché l’ultima volta ci si sia riuscito, questa volta la strada fosse già aperta senza trovare problemi, e invece ahimè, non ci sono arrivati e questo un pochino come sempre mi ha scoraggiato Padrone.

Lei come sempre ha avuto parole di conforto e di estrema dolcezza nei miei confronti, dandomi forza e coraggio, grazie infinite Padrone.

Dopo aver sottoposto il corpo che Le appartiene al fisting, Lei ha preso i sex toys, il plug gonfiabile e il plug a coda, il primo lo avete inserito nel culetto e il secondo nella fica, insieme contemporaneamente a stimolare e riempire ogni parte del mio corpo che Le appartiene Padrone.

Amo sentirmi piena, Amo sentirmi completamente nelle Sue mani Padrone, completamente Sua, dove ogni parte del corpo risponde a ogni azione che Lei svolge su di me Padrone.

Nel frattempo durante queste pratiche non sono mancate stimolazioni, strizzature e colpi ai capezzoli e al sedere sia con le Sue mani decise e possenti che col cane, attribuendomi anche dei colpi decisi sulle cosce la parte dietro Padrone.

Non è mancato un ulteriore volta la stimolazione delle parti intime che mi ha fatto arrivare a diventare quasi viola perché cercavo di trattenermi e sfidarLa per non darLe la delusione di venire immediatamente Padrone.

E’ terribile e affascinante nello stesso contempo vedere come la mente faccia a volte a pugni col corpo che riesce involontariamente e può far cedere ogni tipo d’imposizione mentale che una persona può avere Padrone.

Prima di partire Lei mi ha informato che avrei avuto una prova da superare pena una punizione, ebbene ho fallito quella prova, che consisteva semplicemente in farLa godere solo utilizzando la mia bocca nell’intervallo di cinque minuti, ebbene non ci sono riuscita, Vi ho delusa e al prossimo incontro verrà punita come si compete, con fierezza ed orgoglio Padrone.

Sono stata fiera e orgogliosa di essere stata oggetto del Suo interesse per essere fotografata, le foto uscite mi sono anche piaciute molto Padrone.

Ho provato molteplici emozioni non solo di tipo godurioso in quei momenti, è stato molto affascinante quando Lei mi ha preso come modella per uno dei Suoi hobby cioè la fotografia di cui è molto amante Padrone.

Com’era già accaduto, la sera di capodanno ho avuto un momento di emozione intensa che mi ha fatto piangere, mentre ascoltavamo delle canzoni romantiche insieme. Spremendomi perché lo so che a volte sono molto dura nell’esprimere determinate sensazioni per paura di essere fuori posto oppure sbagliata, ho confessato il motivo della mia forte emozione Padrone.

Ogni volta che trascorriamo del tempo insieme e vivo il 24/7 con Lei Padrone, il rientro alla dura realtà è difficoltoso e in certi momenti so che è sbagliato pensarlo, la paura di perderLa mi fa star male, scusatemi per quello sfogo, ma quando si tiene e si Ama veramente una persona come Amo Lei Padrone, le emozioni che si provano sono veramente forti.

Ci prepariamo per la cena di capodanno, è stato molto emozionante seguire le Sue indicazioni sul come vestirmi e vederLa preparare per la cena, sentirmi completamente Sua, leggere nel Suo sguardo l’orgoglio e la felicità Padrone.

Una piacevole cena insieme, ma il momento più emozionante è stato brindare con Lei lo scoccare della mezzanotte, guardandoci negli occhi e facendo cin cin insieme Padrone.

Grazie infinite di tutto ciò che abbiamo vissuto in questi tre giorni insieme, sono stati il coronamento di questi nove mesi vissuti insieme, da quando Le appartengo Padrone, come già Le dissi molte volte, da quando sono Sua, la mia vita è notevolmente cambiata, anche Lei ha avuto modo di dirmi che sono diventata anche più bella, è uno dei complimenti che Lei mi ha fatto che terrò chiuso nel mio cuore perché mi ha molto emozionato Padrone.

Lo so che probabilmente questo post non rispecchierà nei minimi dettagli ciò che è accaduto e so che forse Lei Padrone ne sarà un pochino deluso, ma quando vivo queste emozioni con Lei, è come se la mia testa entrasse in un’altra dimensione, per me esiste solo Lei, il soddisfare i Suoi desideri e inebriare il mio corpo di sensazioni che poi diventa per me complicato raccontarLe tutte nei dettagli.

Vi ringrazio di nuovo, Vi amo e adoro tanto, Sua umile e devota MezzaLuna.