tratta da questo sito : ” http://mentechemente.iobloggo.com/archive.php?start=10″

 

Un giorno fu Maga. Riusci ad avere un suo capello. Lo bruciò in un braciere con l’alloro. Disse tutto le parole cabalistiche. Poi fece un nodo in un cordoncino rosso. Fece un nodo ogni giorno per nove giorni di seguito. Poi preparò un filtro d’amore con l’antica ricetta di Apulejo.

Un giorno fu Chimera. Dominante e dominata. Pallida ma vigorosa.. Si sdraiò vicino ad antiche rovine, coperta di foglie morte e rose decomposte, aspettando.

Un giorno fu Sirena. Fu istinto e pensiero. Come istinto sentì tutte le tentazioni del mare, come pensiero sentì l’ombra della mente.

Un giorno fu Musa. Imparò le formule della benedizione e dell’incantamento. Discese tutti i gradini poi li risalì.

Un giorno fu Ofelia. Desiderio inappagato e inappagabile. Amore arabesco. Enigma e tentazione.

Un giorno fu Angelo. Fu reliquario. Speranza e lacrime.

Un giorno fu Medusa. Guardò senza avere gli occhi. Come guarda un giacinto o una rosa.

Un giorno fu Fata. Usò la bacchetta magica per accendere i processi mentali superiori. Per aumentare l’eccitazione biochimica. La zucca diventò carrozza, La pulsione primordiale diventò incanto. Cercò nella memoria le antiche tradizioni. Le verità nascoste.

Un giorno fu Strega. La vertigine di essere tante donne. Danzò e rise. Volò con la scopa. Accese i pistilli dei fiori. Lesse tutto ciò che c’era scritto in ogni cellula. Capì tutte le connessioni neurali.

Un giorno fu Donna…

[cit. dal web]

Sono solo parole… di Noemi

Avere l’impressione di restare sempre al
Punto di partenza
E chiudere la porta per lasciare il mondo
Fuori dalla stanza
Considerare che sei la ragione per cui io
Vivo
Questo è o non è
Amore
Cercare un equilibrio che svanisce ogni
Volta che parliamo
E fingersi felici di una vita che non è come
Vogliamo
E poi lasciare che la nostalgia passi da sola
E prenderti le mani e dirti ancora
Sono solo parole
Sono solo parole
Sono solo parole le nostre
Sono solo parole
Sperare che domani arrivi in fretta e che
Svanisca ogni pensiero
Lasciare che lo scorrere del tempo renda
Tutto un po’ più chiaro
Perché la nostra vita in fondo non è
Nient’altro che
Un attimo eterno un attimo
Tra me e te
Sono solo parole
Sono solo parole
Le nostre
Sono solo parole
Sono solo parole parole parole, parole
E ora penso che il tempo che ho passato
Con te
Ha cambiato per sempre ogni parte di me
Tu sei stanco di tutto e io non so cosa dire
Non troviamo il motivo neanche per litigare
Siamo troppo distanti distanti tra noi
Ma le sento un po’ mie le paure che hai
Vorrei stringerti forte e dirti che non è
Niente
Posso solo ripeterti ancora
Sono solo parole
Sono solo parole
Le nostre
Sono solo parole
Le nostre
Sono solo parole
Sono solo parole parole parole parole
Sono solo parole.

Emozioni ….

Vorrei scrivere molte cose qui, ma ho quasi timidezza nello scrivere, che magari qualcuno in particolare che possa leggere e interpretare ma in fondo questo è il MIO BLOG, la mia valvola di sfogo, quindi casa mia….

Sono davanti a questo pc che qualche mattina fa mi ha fatto vivere un momento particolarmente intenso, ho molte emozioni dentro di me, difficile da spiegare, difficile da esprimere perchè a volte quando certi sentimenti li porti in superficie hai paura che tutto quello che è nella tua testa possa diventare reale.

Faccio veramente fatica ad esporre cio che avverto, l’emozioni che provo ora, mi sento come una pagina bianca, vuota…

Spesso fai entrare le persone nella tua vita, nel tuo cuore, credi di sapere gestire tutte le emozioni che queste ti possano dare…ma ad un certo punto tac, succede qualcosa per cui ti rendi conto quanto siano importante per te, ci sono persone che nn vorresti mai deludere e tac puntualmente accade che deludi proprio quelle…

Uff com’è difficile mettere x iscritto tutto quello che la tua testa partorisce, vorrei poter tornare indietro ma so che nn posso farlo, vorrei chiedere scusa in molti modi ma so che non servirebbe a nulla…

Mi hanno sempre detto che tu sei il principale responsabile della tua vita, a volte non è necessariamente cosi…

mah come dice un saggio “spera nel meglio, preparati al peggio”…

in equilibrio....