23.07.2017 35. Incontro col Padrone ( seconda parte)

È trascorso quasi un mese dal precedente incontro, ricevo da Lei una settimana prima della data Le indicazioni sulla futura sessione e come si sarebbe svolta, questa volta devo raggiungerLa nella Sua terra Padrone.

Un pochino leggendo che avrei dovuta raggiungerLa, mi è venuta l’agitazione perché non sono cosi abituata a viaggiare da sola soprattutto come il Suo stato di salute fluttuante Padrone.

La premessa alla fine della mail era che col mestruo la sessione sarebbe saltata, l’incontro si sarebbe svolto di sabato ed ovviamente come ciliegina sulla torta il giovedì iniziano ad arrivare le mestruazioni a rompere le uova nel paniere Padrone.

Mentre ero già un po’ demoralizzata del fatto che sarebbe trascorso ancora del tempo per vederci, su whatsapp mi scrive verso mezzogiorno di sabato che se me la sentivo la sessione ci sarebbe stata ugualmente in versione ridimensionata rispetto a quello che inizialmente aveva in mente Padrone.

Impiego delle ore per decidere più che altro in base alle condizioni di salute di mia madre che è ricoverata in ospedale, in serata in base alle condizioni di mia mamma tramite un msg wa Le comunico ovviamente dopo aver fatto i biglietti che l’indomani ci sarebbe stato l’incontro salvo imprevisti di salute Padrone.

Prima di andare a dormire, ricevo Le Sue indicazioni in merito a come vestirmi per l’indomani, cioè capelli sciolti, trucco solito, scarpe basse, mutande senza reggiseno, gonna lunga leggera, maglietta rossa senza maniche, da portare con me ovviamente un ricambio di intimo, 6 aghi,cotone e disinfettante, maschera Padrone.

Sono sempre molto emozionata quando viaggio in treno, soprattutto quando devo venire da Lei per una sessione Padrone.

I viaggi in treno paradossalmente a quanto scritto sopra mi hanno sempre rilassato anche quando mi facevo un ora di treno ogni giorno per andare a scuola, il passare di paesaggi e la facoltà di liberare la mente durante il viaggio mi ha sempre rilassato, mentre sono in viaggio verso di Lei la mente vaga verso quelli che potrebbero essere i scenari del nostro incontro per quello mi emoziona sempre Padrone.

Arrivata alla stazione da lontano ho visto che mi veniva incontro e l’emozione mi è salita fortemente dentro, con un sorriso stampato e lo sguardo basso Le sono venuta incontro e ci siamo salutati Padrone.

Una volta salita in macchina, siamo andati nel nostro luogo di perversione, durante il percorso una volta allacciata la cintura avete abbassato la maglietta ed iniziato a stringere con vigore i capezzoli, mi avete  fatto slacciare la cintura e durante il viaggio ha assaggiato con molta cura con Le Sue mani Padrone.

Questo ha fatto si che la mia fica si bagnasse, non solo per Le Sue sapienti mani ma anche perché qualche guidatore in senso opposto poteva vedere le poppe e questo mi eccitava, prima di arrivare al motel mi fate risistemare la maglietta Padrone.

Dopo il checkin prendiamo possesso della stanza, entro timidamente dietro di Lei, attendo Sue indicazioni in merito al da farsi, mi metto dietro la poltrona in attesa di un Suo cenno, Lei si avvicina a me si mette dietro di me e comincia a strizzare e palpare le tette con vigore e forza Padrone.

Mi ordinate di seguirLa, mi fate sedere aprite i calzoni ed iniziate a scoparmi la bocca, non felice della posizione mi fate mettere in ginocchio con Lei in piedi davanti a me e continuate a scoparmi con vigore in bocca, alterando scopate a schiaffeggi Padrone.

Continuate in quella posizione a scoparmi in bocca, mentre alternate schiaffi al viso, alle tette, una volta finito in quella posizione che mi fa sentire la Sua cagna vogliosa mi ordinate di sdraiarmi per terra, con Lei in piedi davanti a me, con i piedi cominciate a torturare la faccia, scende verso le tette colpendole prima a destra poi a sinistra, lentamente scendo verso la pancia schiacciando la pancia ed infine la patata che stimola e colpisce Padrone.

Questo viene svolto sia col piede sinistro che col destro attraverso la stessa metodologia, il tutto mentre Lei tiene in mano le mie gambe, è una situazione veramente molto strana, e la prima volta che provate a fare questo ed in quella posizione, la cosa mi ha eccitato molto, ho provato in più di un occasione a precedere e pensare cosa mi poteva fare ma ahimè come sempre non ci sono riuscita, Lei è sempre un passo avanti a me Padrone.

Come in ogni altra situazione vissuta con Lei, mi sono sentita completamente nelle Sue mani ed a Sua disposizione Padrone.

Una volta fatto adagiare completamente per terra, posizionata la maschera, mi fate arrivare a cagnolina a 4 zampe verso l’altra posizione del letto dove nel frattempo Lei si è sistemato, una volta arrivata da Lei mi ordinate di leccare i piedi prima uno poi l’altro lentamente per ogni dito, prendendomi cura di ogni cm del Suo piede Padrone.

Una volta finito di leccarLe i piedi, mi fate mettere con la testa appoggiata al bordo del letto ed iniziate a scoparmi prima lentamente poi con vigore la bocca, facendomi assaporare bene la cappella secondo i Suoi ritmi prendendomi con le mani per la testa, schiaffeggiandomi per dieci volte il viso ringraziandoLa ad ogni colpo ed aspettando a bocca aperta la Sua Onorata e Preziosa sborra che fluisce con generosità nella mia bocca, Lei ne raccoglie ogni goccia che cola sul mio viso e le mie tette ed io con infinita gratitudine La ringrazio della Sua sborrata in bocca Padrone.

Una volta ripuliti dalla Sua preziosa sborra e tolta la maschera che indosso ci prendiamo i nostri consueti attimi di tenerezza e coccole che adoro tanto e che mi fa sentire completamente protetta ed avvolta da Lei che è la mia Luce che mi nutre come dicevo nel post precedente ogni volta che sono con Lei mi ricarico perché mi nutro della Sua essenza e della Sua luce Padrone.

In seguito mentre è sdraiato tira fuori un coltellino dalle Sue cose che ha portato, Vi avvicinate a me col coltellino ed iniziate con la parte meno appuntita a sfiorare ogni cm del corpo che Le appartiene, partendo dai capezzoli facendoLe come dei geroglifici, attorno ai seni, sulla petto e sulla pancia procurandomi dei brividi ed un eccitazione pazzesca Padrone.

Per aumentare l’eccitazione mi ordinate di girarmi e sempre con la punta del coltellino iniziate a passarLo sulla schiena, partendo dal fondoschiena salendo verso l’alto arrivato a metà altezza mi procurate dei brividi pazzeschi che convergono verso la fica e mi eccita terribilmente Padrone.

Per essere ancora più intrigante continua il Suo giochino partendo dal basso nella parte posteriore salendo fino all’intera gambe questo dietro e davanti procurandomi dei brividi ed un eccitazione fuori da ogni logica Padrone.

E’ incredibile come un arma che potrebbe fare del male, è in grado di procurare tutti quei brividi e quell’emozioni indescrivibili che portano la fica a bagnarsi in quantità importanti Padrone.

Una volta fatto questo giochino, mi concedete di venire strizzandomi fortemente i capezzoli, La ringrazio infinitamente per avermi concesso di venire attraverso Le Sue sapienti mani Padrone.

Un altro step di questo incontro, è stato quando mi ha posizionato il collare con le polsiere dietro la schiena, mi ha legato i seni stretti stretti, mi ha fatto sedere a bordo letto e mi ha colpito le tette con 30 colpi di cinghia, 40 colpi di cane e 40 colpi col filo elettrico segnando vistosamente i seni con i Suoi segni che tuttora porto addosso Padrone.

Mi sono meravigliata di me perché malgrado i colpi sono stati ben presenti e decisi ed io fossi nel periodo mestruali e quindi le tette ben più sensibili rispetto al solito, ho retto bene i colpi senza dire la safe durante tutti i colpi Padrone.

Dopo un ulteriore momento di tenerezze e relax in cui abbiamo anche parlato dei nostri momenti di vita in cui non ci vediamo e ci siamo confrontati, momenti in cui mi sento sempre molto vicina a Lei, nel quale approfitta per mordicchiare i capezzoli, i seni, per baciarmi appassionata e farmi sentire anche in quei momenti completamente Sua Padrone.

Arriva il momento che avevamo lasciato indietro dal precedente incontro, nel quale mi aveva chiesto di scegliere due pratiche (una evasa la sessione precedente quella della deprivazione sensoriale) la seconda invece era di posizionare a 4 zampe sul letto fissata alle caviglie ed ai polsi con la medesima barra di stoffa resistente Padrone.

In questa bella posizione completamente a Sua disposizione, iniziate a colpire col cane il culo almeno una decina di colpi, in seguito prendete il filo elettrico ed iniziate a rullarLo sul mio culo, non so per quale motivo questa pratica mi ha fatto provare un misto di brivido/eccitazione che non mi ha procurato dolore ma un eccitazione fortissima che ho iniziato a ridere copiosamente perché dovevo far qualcosa in quanto avrei rischiato di venire in un orgasmo potente ed intenso senza il Suo permesso e questo mi avrebbe fatto rischiare una punizione, cosa che non volevo, avrei rovinato il momento, ripresa a fatica dal ridere e dal non respirare perché questi brividi intensi mi hanno provocato anche questo, abbiamo continuato la pratica finendo di colpire il culo con il cane lasciando solchi intensi e ben vistosi sul culo Padrone.

L’ultima parte dell’incontro, avviene nella doccia, in cui mi conducete, mi ordinate di mettermi in ginocchio al Suo cospetto ed iniziate prima a scoparmi in bocca vigorosamente, alternando scopate a schiaffi per eccitarSi è venute di nuovo copiosamente nella bocca e addosso, in seguito lentamente mi pisciate in bocca e addosso, all’inizio cerco di trattenere tutta la piscia in bocca per farsi di non deglutire anche la Sua sborra poi visto che voglio perdere il meno possibile del Suo piscio nella mia bocca, inizio a deglutire man mano che sgorga il Suo piscio nella mia bocca fino a berLa quasi tutta Padrone.

Ovviamente alla fine La ringrazio infinitamente di avermi concesso l’Onore della Sua sborra e del Suo piscio Padrone.

Una volta fatta la doccia e scambiate ancora coccole e calore, durante il quale gioca ancora con la Sua schiava, mi porta la Sua mano alla gola e stringe fino a farmi male per farmi presente come promemoria che Le Appartengo, Lei può fare di me ciò che desidero, che il mio dolore è il Suo piacere, che senza di Lei non sono nulla Padrone.

Tutto ciò non l’ho mai dimenticato, La ringrazio infinitamente di concedermi l’Onore quotidianamente di essere Sua, della Sua presenza nella mia vita, della sessione che mi ha regalato altre emozioni Padrone.

La ciliegina sulla torta della giornata, è stato quando soppresso il treno che dovevo prendere per venire a casa, Vi ho chiamato per avvisarLa e Lei è venuto in mio soccorso e l’ho apprezzato molto questo Padrone.

Durante il viaggio di ritorno un mega sorriso ed una soddisfazione era stampata sul mio volto, mi siete mancato molto Padrone.

Grazie infinite per tutto ciò che mi avete donato anche oggi, la Sua schiava luna crescente.

23.10.2016 29.incontro col Padrone (seconda parte)

Quando trascorre del tempo tra un incontro e l’altro la mia testolina vaga verso mete insane, mi sento incompleta e mi sento in crisi di astinenza da Lei Padrone.

Ultimamente sono sempre le mie vicissitudini di salute che mi portano lontano da Lei, non è mai una cosa volontaria Padrone.

La sera precedente al nostro incontro, ho sperato con tutte le mie forze che l’indomani dovevo star bene e non rimandare per l’ennesima volta il nostro incontro Padrone.

Le Sue indicazioni sono state truccata con eye-liner e ombretto nero sugli occhi, rossetto rosso, indosso corsetto nuovo, balconcino e perizoma rosso, autoreggenti nere, scarpe col tacco, indosso gonna corta nera e camicia bianca in quanto il tempo di domenica mattina era piovoso, sopra visto che era freschino un giubbino rosso Padrone.

Da portare con me speculum, maschera e preservativi Padrone.

Inizialmente erano previste anche ginocchiere e guanti, ed io dovevo essere nuda sotto al pastrano ma come scrivevo prima il tempo era piovoso quindi tutto è saltato Padrone.

Quando vedo la Sua macchina giungere verso di me davanti a casa, il mio cuore inizia a battere veloce, è trascorso del tempo quando i nostri sguardi si sono incontrati e mi sento molto emozionata, confido in cuor mio che tutto sia perfetto e le Sue indicazioni siano state esaudite alla lettera Padrone.

Salgo in macchina molto emozionata e felice di vederLa, andiamo a fare un giro ed a pranzo insieme trascorrendo delle ore piacevoli insieme Padrone.

Per tutto il pranzo mi mantengo un po’ sulle mie per evitare di commettere errori nel risponderLe, sono essenzialmente in ascolto di Lei Padrone.

Dopo pranzo arriviamo al motel luogo dei nostri intriganti incontri, una volta entrati in camera mi fate sistemare le cose che ho portato con me sul divanetto e ordinate di svestirmi e di restare in reggiseno e perizoma Padrone.

Una volta arrivata da Lei, mi ha consegnato il regalo per il mio compleanno, molto emozionata ed anche un po’ tremolante apro il pacchettino verde che mi avete donato, nel quale è contenuto un anello portante la scritta “Schiava di MasterSem“, un emozione veramente intensa che mi ha riempito il cuore e mi ha reso incapace di parlare dal quanto ero emozionata ho saputo solo dirLe “grazie infinite per il regalo Padrone“. Padrone.

Non mi sarei mai aspettata un regalo simile, ed inoltre la Sua spiegazione del fatto che non portava l’anello che Le ho regalato in quanto non sentiva giusto portarlo solo Lei Padrone.

E’ stato un momento veramente molto intenso ed emozionante che mi ha fatto sentire ancora più Sua e legata a Lei Padrone.

Dopo questo momento cosi intenso, torniamo ai nostri giochi iniziandomi a scopare in bocca con Lei in piedi ed io seduta sul letto, è sempre molto intenso ed eccitante quando risento il Suo cazzo che mi scopa con foga la bocca Padrone.

Dopo mi fate sistemare in ginocchio e continuate a scoparmi in bocca, in seguito fatemi sistemare sul letto sdraiata a pancia su iniziate a schiaffeggiare le poppe, mentre mi mettete una mano al collo e stringete la mano, scopandomi la fica e dicendomi “sei una lurida cagna“, mi fate venire con un orgasmo intenso e soffocato dalla Sua mano che mi stringe la gola Padrone.

All’inizio quando appoggiavate cosi la mano e mi stringevate la gola mi spaventavo notevolmente e mi eccitavo, adesso devo ammettere che l’eccitazione ha preso il sopravvento sulla paura, mi fido di Lei e so che non mi farebbe mai volontariamente del male Padrone.

In seguite mi ordinate di sdraiarmi a pecora e mi scopate la fica da dietro assestandomi 5 colpi con le Sue possenti mani sul culo che mi fanno fremere Padrone.

Notevolmente eccitata, mi indicate di sdraiarmi dritta sul letto vicino a Lei, in modo che venite con la Sua sborra calda direttamente sulle mie poppe Padrone.

E’ sempre un intensa sensazione un misto di eccitazione ed intrigo che mi fanno bagnare sentire la Sua sborra calda e copiosa che cola sulle mie poppe, mi sento sempre molto Onorata di questo regalo che mi fa ogni volta che accade Padrone.

Dopo i nostri momenti intensi di gioco arrivano sempre periodi di coccole e intense calore umano dove i nostri corpi stanno molto vicini ed in cui mi sento sempre molto protetta ed avvolta dal Suo calore, in cui mi sento la Sua cagnolina adorante Padrone.

Mi mostrate il gioco nuovo avete acquistato un nuovo doppio fallo per una doppia penetrazione con vibratore sul fallo principale e più grosso, che testate direttamente su di me, inserendo il grande nella fica e il piccolo nel culo scopandomi con ardore e facendomi venire due volte di seguito con orgasmi intensi e vibranti di cui La ringrazio infinitamente per la sua concessione e mi colpite con due colpi ben decisi alla fica che potenziano l’effetto dell’orgasmo Padrone.

In quei momenti in cui i nostri corpi si avvicinano e si rilassano spesso e volentieri Lei si diverte a morsicarmi i capezzoli che Le appartengono causandomi spesso e volentieri degli intensi spasmi e pulsazioni alla fica ed inoltre vi appassionante a prendere con i Suoi denti le mie chiappette assestandogli dei morsi sempre ben evidenti e dolenti per alcuni giorni, il Suo marchio di fabbrica Padrone.

Il giorno precedente il nostro incontro tramite wa, mi riferite che al centro commerciale dovete fare una compera per noi, e mi chiedete di indovinare di cosa si tratti dopo alcuni tentativi mi scrivete che ne è ancora tre, se al terzo tentativo non indovino verrò punita, ovviamente non riesco ad indovinare malgrado le tre possibilità quindi mi spetta una punizione che mettete in atto proprio in questa sessione, quindi mi fate sistemare a 4 zampe sul letto mi mettete la sbarra con le cavigliere e polsiere in modo che resto completamente esposta ai Suoi voleri Padrone.

In quella posizione mi colpite 40 volte il culo, tramite cinghia, cane, filo elettrico e mani, ogni tanto i colpi vengono interrotti dalla safe soprattutto quando i colpi si avvicinano alla zona del culo e della patata e quando si tratta del cane e del filo elettrico che procurano sempre un bruciore intenso e immediato al culo Padrone.

Difatti dopo i colpi il culo si presenta sempre striato e passando le mani si avvertono dei solchi intensi sul culo, i Suoi segni marchio di fabbrica Padrone.

L’altro momento molto hot dopo i nostri momenti di tenerezza è stato il fisting, spesso e volentieri sono già agitata ancora prima che arrivi, perché ho sempre paura di non riuscire in questa pratica e deluderLa Padrone.

Durante questa pratica spesso l’ho interrotta nel momento in cui avvertivo dolore intenso e mi sento sovrastare dalla Sua possente mano, ma c’è stato un momento in cui mi sentivo completamente piena della Sua possente mano Padrone.

Alla fine del fisting mi sono messa a piangere perché sentivo di averLa delusa, dentro di me non riesco mai a capire quando Lei riesce effettivamente ad inserire tutta la mano col pugno dentro di me quindi avevo di nuovo la sensazione di non essere riuscita in questa pratica Padrone.

Quando mi avete ordinato di andare in bagno a lavarmi dopo questa intensa pratica venite in bagno con me e mi mettete il Suo cazzo in bocca mentre ero seduta sul bidet e questo mi rilassa immensamente e mi eccita notevolmente ogni volta che accade Padrone.

Grazie infinite per l’infinita pazienza che avete con me quotidianamente e ad ogni sessione soprattutto nei momenti più intensi degli incontri Padrone.

La sessione si conclude dopo che mi avete fatta sdraiare sul letto ed iniziate a scoparmi la bocca, poi mi fate mettere in ginocchio assestandomi schiaffi al viso e 10 colpi sulle poppe mi fate sedere per terra e venite copiosamente in bocca Padrone.

E’stato molto emozionante ed un Onore sentire la Sua sborra calda sulla lingua ed in gola Padrone.

Grazie infinite per tutte le intense emozioni che mi avete donato, per la concessione dei tre orgasmi che mi avete concesso Padrone.

Dopo ogni sessione ne esco provata ma col corpo ed il cuore pieno di gioia perché mi sono rinutrita di Lei e delle Sue sapienti mani Padrone.

La Sua schiava Luna crescente.

23.10.16 29. incontro col Padrone (1.parte)

Un altro incontro intenso di emozioni Padrone.

Mi sono rinutrita della Sua Luce e questo mi ha donato nuova linfa Padrone.

Ed ho ricevuto un regalo decisamente che non mi sarei mai aspettata e mi ha riempito il cuore Padrone.

Grazie immensamente per tutto ciò che mi ha donato oggi Padrone.

La Sua schiava Luna crescente.

Il Suo prezioso regalo Padrone

14.02.2016 25.incontro col Padrone (seconda parte)

Sono passati molti mesi dal nostro ultimo incontro Padrone, a causa dei miei problemi di salute che si sono prolungati per molto tempo ho dovuto disdire molti incontri Padrone.

In questi mesi oltre che per il fisico che non stava bene, dentro di me scalpitava la parte schiava che sentiva la necessità di liberarsi e di soddisfare i Suoi desideri Padrone.

Malgrado Le Sue varie rassicurazioni sul fatto che la Salute viene prima di tutto, dentro di me aleggiava la sensazione di sentirmi inutile in quanto non potevo soddisfarLa Padrone.

Tramite mail mi ha fatto pervenire Le Sue indicazioni sul come prepararmi in vista dell’incontro Padrone, capelli sciolti, trucco come al solito, gonna scura lunga sotto al ginocchio, camicia bianca, corsetto, autoreggenti, niente intimo e scarpe col tacco Padrone.

Preparo il corpo che Le appartiene come desidera, prima di uscire di casa infilo il plug con la coda di volpe, esco di casa in attesa che Lei arrivi Padrone.

Nella mia testolina nell’ attesa che Lei arrivasse mille sensazioni albergavano un misto tra eccitazione, intrigo Padrone.

Al Suo arrivo, prima di salire in macchina alzo la gonna ed appoggio il culo nudo direttamente sul sedile in pelle Padrone.

Arriviamo al centro commerciale, andiamo a pranzo insieme, colloquiamo serenamente insieme ma anche durante il pranzo con piccoli gesti fa sentire la Sua Dominazione su di me Padrone.

Dopo pranzo giungiamo al motel, entro ed attendo i Suoi ordini Padrone.

Mi ordinate di levare tutto il materiale che mi ha ordinato di portare e appoggiarlo sul divano Padrone.

Dentro di me avverto fremito, eccitazione, che aumenta progressivamente quando Lei si avvicina a me, alza la gonna, slaccia i bottoni della camicia e comincia a sfiorare il mio corpo, si posiziona dietro di me e prende con Le Sue mani i capezzoli e Li stringe progressivamente causandomi dolore ed eccitazione Padrone.

Il mio corpo freme sotto le Sue possenti mani, quando dopo i capezzoli, sfiora e tocca il culo, infila Le Sue mani nella fica, tira le grandi labbra e perquisisce il corpo che Le Appartiene Padrone.

Mi ordinate di andare in bagno, di spogliarmi e di ritornare da Lei Padrone.

Una volta tornata da Lei,mi ordinate di spogliarLa prima i pantaloni , poi le calze ed infine le mutande Padrone .
Mentre compievo questi piccoli gesti mi sentivo terribilmente eccitata e fremente Padrone.
Cosi eccitata mi fate sistemare davanti al letto inarcata in avanti col viso appoggiato sul letto e mi colpite con 15 colpi al culo un misto tra colpi con Le Sue mani e la cinghia Padrone.

Il mio corpo ricomincia ad assaporare sensazioni che nell’ultimo periodo sembravano molto lontane quasi scomparse Padrone.

I fremiti ed i brividi sono aumentati e con esso gli umori nella fica Padrone.

Mi fate risistemare con le ginocchia appoggiate e sempre viso sul letto e mi colpite con altri 5 colpi con Le Sue possenti mani sul letto Padrone.

Con questi altri colpi mi sento sempre bagnata e sempre più Sua Padrone.

Sono tornata ad essere nelle Sue possenti mani e l’oggetto dei Suoi desideri e questo mi rende molto felice Padrone.

Una volta in piedi mi applicate le due pinze ai capezzoli aumentando cosi i brividi nel mio corpo, mi ordinate di mettermi in ginocchio davanti al letto e mi indicate di iniziare a Leccare i Suoi piedi, un dito alla volta, facendo ben sentire la mia lingua che lecca i Suoi piedi uno dopo l’altro con cura Padrone.

Dopo averLe leccato i piedi mi concedete di salire sul letto, mi ordinate di leccare il Suo buco del culo, in seguito i Suoi coglioni ed infine mi concedete l’Onore di leccarLe il cazzo ed iniziate a scoparmi fortemente in bocca, alternando scopate a schiaffi sul viso Padrone.

Mi sento sempre più eccitata ed Onorata di essere scopata in bocca da Lei Padrone.

Quando siete al culmine dell’eccitazione mi fate sistemare con la testa appoggiata al letto, continuate a scoparmi con foga in bocca alternando a degli schiaffi sul viso, fino a quando venite copiosamente nella mia bocca e sul mio viso Padrone.

Mi sento estremamente eccitata e Onorata di ricevere la Sua copiosa sborra sul viso e in bocca Padrone.

Adoro essere ai Suoi piedi e Leccare tutto ciò che Lei desidera ma soprattutto mi sento estremamente Onorata e Felice quando Lei viene copiosamente sul mio viso, sul mio corpo o nella bocca Padrone.

In seguito mi ordinate di andare in bagno e sistemarmi e togliere il plug Padrone.

Dopo questo momento estremamente intenso ci concediamo un momento di intimità, di calore, di relax tra di noi Padrone.

Momenti in cui mi sento coccolata, protetta ed avvolta dalle Sue braccia e dal Suo calore Padrone.

Durante questo periodo di tempo che non ci siamo viste io ho continuato ad allenarmi col nuovo plug che Lei ha comperato Padrone.

Davanti a Lei, prendiamo la panchina che è presente nella camera del motel, appoggio il plug sul sedile e mi ci impalo sopra riesco per buona parte del plug attualmente ne mancano pochi cm per poter entrare tutto Padrone.

Un altro momento intenso della sessione è stato quando mi avete fatto mettere a 4 zampe sul letto col culo rivolto verso di Lei Padrone, ed iniziate a scopare il culo col plug di vetro, infilandolo a ritmo intenso come uno stantuffo avanti ed indietro provocandomi brividi intensi ed eccitazione profonda Padrone.

Provo a resistere al desiderio di godere copiosamente come una schiava dovrebbe fare, ma Lei si rende conto che fatico a resistere, che il mio respiro diventa pesante e trattengo stento i fremiti e l’eccitazione che alberga dentro di me Padrone.

Mi concedete il permesso di venire, una prima volta che è intensa ma la seconda volta che mi concedete è ancora più intensa e mi fa arrivare fino alle lacrime il culmine di un orgasmo intenso che non provavo da diverso tempo Padrone.

La ringrazio infinitamente per la Sua concessione Padrone.

In questo periodo avevo un compito da svolgere, che malgrado tutto il mio impegno per portarlo a termine ho fallito miseramente, quello di trovare una sorellina Padrone.

Ovviamente quando disobbedisco o non porto a termine in maniera corretta un compito vengo punita, quindi visto che non ho portato a termine il compito da Lei dato,mi spetta una punizione Padrone.

Mi fate mettere vicino a Lei prima di spiegarmi quello che mi spetterà come compito Padrone.

Durante questo colloquio insieme, Lei mi spiega che in questa sessione si è subito reso conto che il mio corpo non è cosi in forma come nei precedenti incontri, Lei se ne è subito accordo per come la mia pelle ha reagito ai colpi subiti, una reazione diversa dal solito che diventava subito rosso mentre questa volta è arrivato ad essere violaceo Padrone.

Sulla base di questa constatazione ha deciso di modificare quelle che fossero Le Sue idee iniziali sul come svolgere la punizione che mi spettava Padrone.

Abbiamo concordato insieme che avrei saldato diversamente la punizione subendo 10 colpi ben assestati con il cane al culo Padrone.

La seconda parte della punizione la salderò in maniera diversa che sappiamo solo io e Lei Padrone.

La ringrazio infinitamente per la Sua pazienza e comprensione che ha avuto anche in questo situazione con me, nel quale ha dimostrato ancora una volta anche se non ce ne fosse bisogno quanto tiene alla Sua schiava e alla mia Salute Padrone.

Ha inizio quindi la punizione, mi fate sistemare a 4 zampe sul letto, applicate polsiere e cavigliere in modo che possa stare ferma in posizione Padrone.

Inizia a colpire con il cane il culo, un colpo dopo l’altro che vengono sospesi momentaneamente ogni qualvolta dico la safe e vengono ripresi all’apertura delle mani, sono colpi intensi che a tratti mi fanno piangere in quanto più che dolore mi causano un forte bruciore al culo, ma quello che maggiormente è intenso l’ultimo colpo il decimo Padrone.

E’ stato un momento molto intimo quando abbiamo aperto i regali di Natale, un po in ritardo rispetto ai tempi, grazie infinite per il Suo Stupendo regalo Padrone.

La sessione finisce dopo i colpi al culo, una sessione intensa in quanto da diverso tempo il mio corpo non subiva colpi, ed intensa in quanto sono giunta alla sessione con molte incognite sul mio stato di salute, in quanto non mi sento decisamente al top visto il periodo passato Padrone.

Ma per l’ennesima volta Lei è stato un Padrone decisamente fantastico Padrone.

La ringrazio infinitamente per tutto ciò che fate per me ogni giorno, per esserci Padrone, io farò di tutto per tornare in forma per Lei Padrone.

La Sua schiava Luna crescente.